La guerra fredda in quell’estate del 1972 a Reykjavík

La guerra fredda in quell’estate del 1972 a Reykjavik ve la racconto io. Tutto il mondo rimase per 50 giorni con il fiato sospeso per capire chi avrebbe prevalso fra Bobby Fischer e Boris Spassky. Lunedì prossimo non prendete impegni e venite al centro sociale di Borgonuovo, un evento da non perdere parola del Betto.